martedì 20 gennaio 2015

Enneagramma - Tipologia 7: l'Entusiasta


  "E' qui la festa?"
Immagine dal web
Questo tipo dell'Enneagramma, come gli altri nove, ha i suoi pregi e punti deboli sui quli dovrà concentrarsi per migliorarsi, ha diverse sfumature di temperamento:

  1.  l'Entusiasta felice,
  2. l'Artista,
  3. l'estatico,
  4. il tuttofare consumato,
  5. l'estroverso iperattivo,
  6. l'umo di mondo navigato.
E' allegro, divertente, giocherellone, sa divertirsi e far divertire. Vuole portare gioia ed allegria dove passa. Vuole avere sempre di più vivendo negli eccessi e non vorrebbe crescere mai, sviluppando la cosiddetta "sindrome di Peter Pan".
Vuole godersi la vita vivendo sempre emozioni nuove in maniera spensierata. E' l'animatore del gruppo, dà e riceve energia mettendosi al centro dell'attenzione. Gli piacciono nuove avventure e si ferma quando diventano pesanti o impegnative. Ama solo il mondo semplice, il bello e scappa dalle difficoltà perchè teme fatti spiacevoli, di rimanere bloccato perchè sarebbe costretto a fermarsi a riflettere e confrontarsi con sè stesso, cosa che teme molto. 
E' goloso, cerca nuovi stimoli, trova scappatoie e sa sdrammatizzare anche nei momenti più intricati, sa bluffare con maestria perchè a lui basta poco per avere il quadro completo delle situazioni.
Superficiale, agisce molto e conclude poco, lascia a metà le cose per nuovi interessi. Il suo neo è la mancanza di pianificazione.
Riesce ad impegnarsi a fondo solo se  vede un progetto come assolutamente buono e giusto e lo abbellisce presentandolo come fosse il massimo sulla piazza.
E' disarmante perchè la critica non lo tocca. Si sente perfetto e sogna un mondo ideale.
I suoi punti deboli sono l'idealismo, la superficialità, l'ingordigia, l'intemperanza.
Si sente valorizzato in ambienti in cui esprime liberamente la sua creatività.
Probabilmente nell'infanzia ha vissuto eventi traumatici o dolorosi che non vuole ripetere quindi vive di sensazioni e mai approfondite.
Questo eterno fanciullo nella vita vuole mantenere tutte le possibilità aperte e quando riesce ad andare in profondità delle cose non lo lascia trasparire, si adatta e mostra il lato positivo delle situazioni.
Evita di vedere la sofferenza altrui, non esprime il suo dolore ma lo TRASFERISCE, quando è afflitto le sue pene non vengono considerate perchè gli altri non sono abituati a vederlo serio.
Si sente stimolato da  chi si fa trascinare nel divertimento, ciò gli consente di restare al centro della scena e sente di fare gli altri felici.
Se qualcosa lo disturba assume un modo di pensare che difende da ogni obiezione diventando critico verso chi non condivide e perde il suo tipico ottimismo. Si difende con la RAZIONALIZZAZIONE, dà una giustificazione per lui razionale della realtà frustrante che lo circonda rafforzando le sue decisioni di buone ragioni.
Quando è equilibrato ed evoluto non si perde in mille attività ma acquista serietà ed autodisciplina, si ferma a raccogliere le idee ed accetta le difficoltà della vita com esperienze, diviene un buon teorico con capacità di sintesi.

Lezioni da imparare per migliorare:
  • Fa che il tuo scopo sia di essere felice e non di creare solo piacere dedicandoti a qualcosa che arricchisca la tua Anima donando agli altri,
  • cerca più esperienze profonde e di qualità che superficiali in quantità,
  • controlla l'impulsività, analizza ciò che davvero ti giova.
  • Rallenta, fai meno cose ed impara ad ascoltare gli altri, apprezza il silenzio e i momenti di solitudine.
  • Non soddisfare i desideri sempre qui ed ora ma aspetta le opportunità adatte assimilando appieno ogni esperienza.
  • Stai attento alle parole: a volte il tuo umorismo può offendere.
  • Medita, prega, ringrazia.

Photobucket
DMCA.com


Gli articoli del blog sono oggetto di proprietà intellettuale e possono essere usati solo se per scopi finalizzati alla sua diffusione e senza alterarne nessuna parte, citando il blog e l'autore Annica. Ogni violazione potrà essere perseguita in sede civile e penale secondo le normative di legge in materia di proprietà intellettuale.

Nessun commento:

Posta un commento