mercoledì 4 novembre 2015

Enneagramma - Tipologia 8: Il Leader

"Io comando e tu esegui"
immagine dal web


Stiamo arrivando in fondo alla descrizione dei nove tipi dell'Enneagramma e questo, come gli altri ha difetti ma anche pregi. Ecco i sottotipi che lo caratterizzano:
  1. Il Leader costruttivo,
  2. l'eroe magnanimo,
  3. colui che ha fiducia in sé,
  4. il boss
  5. il capo.
Tende a controllare gli altri ma anche sé stesso, crede di essere nel giusto e vuole dimostrare la sua forza e superiorità agli altri. Non sopporta ingiustizia ed ipocrisia.
Ha grande forza e combatte con maestrìa portato sempre da un gran senso di giustizia e verità.
Impone la sua volontà energicamente, e riceve altrettanta energia facendosi temere.
Controlla, dirige le cose che possiede ma anche le persone che considera importanti nella sua vita. Non sa stare in posizioni subalterne.
Si sente un'autorità e si batte con foga nello smascherare le ingiustizie, difende i diritti dei più deboli.
Ama la chiarezza e va al sodo senza preoccuparsi delle reazioni altrui, non sopporta sotterfugi e chi parla alle spalle. Alla contrarietà reagisce con irruenza ed in un secondo momento si chiede se ha esagerato. Fatica ad ammettere i propri errori perché apparirebbe una debolezza. Si difende NEGANDO fino al rifiuto. Disprezza i codardi e gli arrendevoli.
Risolve i problemi comunicando in modo anche persuasivo, usa la retorica per farsi dar ragione.
Nell'infanzia ha probabilmente subìto ingiustizie e soprusi fisici e sociali, è quindi aggressivo ed autoritario, stimolato da chi si lascia dirigere.
Se non riesce ad avere il controllo si chiude in sé stesso, rimuginando sui torti subìti e vede all'esterno solo ostilità, vivendo in maniera negativa e arrivando ad avere delle vere e proprie crisi.
Se si sente tradito cercherà la vendetta.
Se invece non si chiude in sé stesso riesce a mostrare il lato più sensibile e comprensivo riconoscendo le esigenze altrui alle quali andrà incontro diventando premuroso e protettivo. Quando è equilibrato sa essere autorevole e di grande aiuto nell'appianare le difficoltà.
Sono tendenzialmente persone logorroiche e apprezzano la comunicazione espressiva, motivante, empatica, apprezza coerenza e chi non invade il suo territorio.

Lezioni da imparare per migliorare:
  • Non sei l'unico al mondo, rispetta dunque i diritti altrui, crea rispetto e non timore,
  • sii consapevole e controlla il desiderio di dominio,
  • hai potenziale per creare occasioni, crea speranza e prosperità, sarai ricordato positivamente,
  • usa la tua forza per aiutare il prossimo a superare le crisi, se sei più misericordioso avrai più lealtà e devozione,
  • sviluppa il senso della collaborazione liberandoti dall'illusione di assoluta autosufficienza, negli affari e in famiglia,
  • sii consapevole della tua forza nel far male, soprattutto dopo un torto, impara a perdonare dimostrando così superiorità vera e giusta.
Photobucket

DMCA.com



Gli articoli del blog sono oggetto di proprietà intellettuale e possono essere usati solo se per scopi finalizzati alla sua diffusione e senza alterarne nessuna parte, citando il blog e l'autore Annica. Ogni violazione potrà essere perseguita in sede civile e penale secondo le normative di legge in materia di proprietà intellettuale.

martedì 20 gennaio 2015

Enneagramma - Tipologia 7: l'Entusiasta


  "E' qui la festa?"
Immagine dal web
Questo tipo dell'Enneagramma, come gli altri nove, ha i suoi pregi e punti deboli sui quli dovrà concentrarsi per migliorarsi, ha diverse sfumature di temperamento:

  1.  l'Entusiasta felice,
  2. l'Artista,
  3. l'estatico,
  4. il tuttofare consumato,
  5. l'estroverso iperattivo,
  6. l'umo di mondo navigato.
E' allegro, divertente, giocherellone, sa divertirsi e far divertire. Vuole portare gioia ed allegria dove passa. Vuole avere sempre di più vivendo negli eccessi e non vorrebbe crescere mai, sviluppando la cosiddetta "sindrome di Peter Pan".
Vuole godersi la vita vivendo sempre emozioni nuove in maniera spensierata. E' l'animatore del gruppo, dà e riceve energia mettendosi al centro dell'attenzione. Gli piacciono nuove avventure e si ferma quando diventano pesanti o impegnative. Ama solo il mondo semplice, il bello e scappa dalle difficoltà perchè teme fatti spiacevoli, di rimanere bloccato perchè sarebbe costretto a fermarsi a riflettere e confrontarsi con sè stesso, cosa che teme molto. 
E' goloso, cerca nuovi stimoli, trova scappatoie e sa sdrammatizzare anche nei momenti più intricati, sa bluffare con maestria perchè a lui basta poco per avere il quadro completo delle situazioni.
Superficiale, agisce molto e conclude poco, lascia a metà le cose per nuovi interessi. Il suo neo è la mancanza di pianificazione.
Riesce ad impegnarsi a fondo solo se  vede un progetto come assolutamente buono e giusto e lo abbellisce presentandolo come fosse il massimo sulla piazza.
E' disarmante perchè la critica non lo tocca. Si sente perfetto e sogna un mondo ideale.
I suoi punti deboli sono l'idealismo, la superficialità, l'ingordigia, l'intemperanza.
Si sente valorizzato in ambienti in cui esprime liberamente la sua creatività.
Probabilmente nell'infanzia ha vissuto eventi traumatici o dolorosi che non vuole ripetere quindi vive di sensazioni e mai approfondite.
Questo eterno fanciullo nella vita vuole mantenere tutte le possibilità aperte e quando riesce ad andare in profondità delle cose non lo lascia trasparire, si adatta e mostra il lato positivo delle situazioni.
Evita di vedere la sofferenza altrui, non esprime il suo dolore ma lo TRASFERISCE, quando è afflitto le sue pene non vengono considerate perchè gli altri non sono abituati a vederlo serio.
Si sente stimolato da  chi si fa trascinare nel divertimento, ciò gli consente di restare al centro della scena e sente di fare gli altri felici.
Se qualcosa lo disturba assume un modo di pensare che difende da ogni obiezione diventando critico verso chi non condivide e perde il suo tipico ottimismo. Si difende con la RAZIONALIZZAZIONE, dà una giustificazione per lui razionale della realtà frustrante che lo circonda rafforzando le sue decisioni di buone ragioni.
Quando è equilibrato ed evoluto non si perde in mille attività ma acquista serietà ed autodisciplina, si ferma a raccogliere le idee ed accetta le difficoltà della vita com esperienze, diviene un buon teorico con capacità di sintesi.

Lezioni da imparare per migliorare:
  • Fa che il tuo scopo sia di essere felice e non di creare solo piacere dedicandoti a qualcosa che arricchisca la tua Anima donando agli altri,
  • cerca più esperienze profonde e di qualità che superficiali in quantità,
  • controlla l'impulsività, analizza ciò che davvero ti giova.
  • Rallenta, fai meno cose ed impara ad ascoltare gli altri, apprezza il silenzio e i momenti di solitudine.
  • Non soddisfare i desideri sempre qui ed ora ma aspetta le opportunità adatte assimilando appieno ogni esperienza.
  • Stai attento alle parole: a volte il tuo umorismo può offendere.
  • Medita, prega, ringrazia.

Photobucket
DMCA.com


Gli articoli del blog sono oggetto di proprietà intellettuale e possono essere usati solo se per scopi finalizzati alla sua diffusione e senza alterarne nessuna parte, citando il blog e l'autore Annica. Ogni violazione potrà essere perseguita in sede civile e penale secondo le normative di legge in materia di proprietà intellettuale.

mercoledì 26 novembre 2014

Enneagramma - Tipologia 6: Lo scettico


 "Fidarsi è bene, non fidarsi è meglio"

immagine dal web
Fatto il giro di boa nella descrizione dei 9 tipi costituzionali siamo così arrivati al sesto tipo che, come gli altri, ha le sue varianti nel temperamento:

  1. L'analista,
  2. Il leale devoto,
  3. colui che afferma sè stesso,
  4. il tradizionalista obbediente,
  5. l'ambivalente,
  6. il duro autocompensativo,
  7. la persona accattivante,
  8. colui che pensa "noi contro loro",
  9. Lo scettico.

Leale e  sincero ma attanagliato dalla paura e corroso dall'indecisione. Molto ligio alle regole e pessimista. Non si fida e cerca di assumere un ruolo contrappostomalle altre persone. Sulla difensiva. Timoroso e preoccupato dell'analisi dei dettagli.
E' leale, responsabile, indeciso, ha spirito di gruppo, è fedele ma non sopporta chi non si attiene alle regole e chi è portatore di qualche devianza. Ha tanti dubbi, a tal punto di non fidarsi neppure di sè stesso. Necessita di regole da seguire anche se tende poi a seguirle in maniera assoluta e acritica.
Ha paura di venir influenzato dagli altri quindi analizza pensieri ed atteggiamenti del prossimo col sottile scopo di percepire i trucchi che vede come continui inganni.
Vede il lato negativo delle cose, delle novità, avverte tutto come una minaccia e può sentirsi perseguitato. La trasgressione viola il suo senso di sicurezza. Si considera un debole e può reagire isolandosi per paura oppure resta nel gruppo facendo il "bastian contrario".
Pensa più che agire per paura di esporsi agli attacchi altrui. Ha bisogno di sostegno, incoraggiamento, di qualcuno che gli mostri la soluzione. E' estremista, provocatorio, ama il rischio e quando agisce si batte con energia e coerenza. Ama sopra ogni cosa la lealtà, che dimostra negli ambiti affettivi e nel lavoro dove predilige occupazioni con una ben definita organizzazione gerarchica.
Quando è evoluto coglie anche i lati positivi, si fida maggiormente di dè stesso e degli altri, diventa un ottimo giocatore di quadra, amico fidato, fedele soldato.

Nell'infanzia ha vissuto con genitori freddi o violenti, incontrollati, imprevedibili e probabilmente è stato punito senza giusti motivi. 

Concede a fatica fiducia, soprattutto se avverte che si cerca di manipolarlo. Per avere un buon rapporto bisogna dare peso alla fedeltà e non prendere iniziative che lo riguardano senza averne discusso con lui. Le persone a suo fianco sono insostituibili perchè da loro si sente protetto, ma se si tradisce la sua fiducia è molto difficile riconquistarla.
Quando avverte l'inganno  si identifica con una figura di riferimeto e diviene servile e falso, cerca di sentirsi superiore per negare il suo complesso di inferiorità e può arrivare anche a tradire, rinunciando così a quella che per lui è il massimo delle virtù, la lealtà.

Si difende con la PROIEZIONE, attribuendo a persone o cose sentimenti o desideri che rifiuta ma che sono presenti nel suo inconscio.

Comunica in maniera logica perchè convinto che la comunicazione abbia il solo scopo di interazione verbale ed è stimolato da persone forti e decise.

Lezioni da imparare per migliorare:
  •  Cambia atteggiamento, le cose non sono sempre nere come le vedi ma sono lo specchio del tuo atteggiamento.
  • Esamina il tuo comportamento, non stare sulla difensiva e non incolpare altri per cose fatte da te.
  • Evita che ti si prenda per un'indeciso sulla difensiva.
  • Fidati di più degli altri e rivela ai cari i tuoi sentimenti, permettiti di entrare in intimità, non aver paura di correre il rischio di essere rifiutato.
  • Liberati dalla paura dell'opinione altrui nei tuoi confronti, può essere migliore di quel che credi.
  • Sviluppa fiducia nelle tue capacità, afferma te stesso, sentiti autenticamente sicuro di te.
  • Sii sincero con gli altri di ciò che ti passa per la mente, senza lasciare comunicazioni ambigue su di te.
  • Non scappare dalle responsabilità e non temere di sbagliare, gli errori portano a maturità e aggezza.
  • Parla francamente con le autorità o alte figure come guide spirituali mantenendo equilibrio emozionale per evitare di diventare ostile.

 DMCA.com
Photobucket  




Gli articoli del blog sono oggetto di proprietà intellettuale e possono essere usati solo se per scopi finalizzati alla sua diffusione e senza alterarne nessuna parte, citando il blog e l'autore Annica. Ogni violazione potrà essere perseguita in sede civile e penale secondo le normative di legge in materia di proprietà intellettuale.